SQLServerITA

SQL Server e non solo

  • agosto: 2011
    L M M G V S D
    « Lug   Set »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Blog Stats

    • 17,123 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 6 follower

Archive for agosto 2011

SQL Server Learning Center Resources

Posted by belthazor78 su 28 agosto 2011


Grandissima risorsa fornita dalla Microsoft che per le varie versioni di SQL Server potrà prevedere elementi come:

  • E-Clinics
  • White Papers
  • Datasheets
  • FAQs
  • Presentations
  • Case Studies
  • Videos
  • Software Downloads

Risorse utili per studiare e apprendere i vari concetti del mondo di SQL Server. Deidcato sia agli esperti o a chi inizia ad affacciarsi al mondo Microsoft di SQL.

Link: http://www.microsoft.com/sqlserver/en/us/learning-center/resources.aspx

Annunci

Posted in SQL+Server | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

SQL Server 2008: log dei job sull’event viewer

Posted by belthazor78 su 24 agosto 2011


Dal cliente dove mi trovo è sorto il problema di dover implementare un sistema per poter controllare lo stato di alcuni job di SQL Server e in caso di errore avvisare il supporto di reperibilità. Inizialmente poteva sembrare una cosa semplice in quanto sappiamo che i job possono essere configurati per inviare delle email in caso di successo e/o fallimento del job.

Tuttavia i server che gestisco del cliente non sono stati abilitati all’invio delle email; considerando anche che c’è già un software di monitoraggio installato (HP OVO) la questione si faceva più interessante: OVO, infatti, può leggere o tramite TRAP o andando a leggere nell’application log del sistema operativo.

La seconda soluzione è sembrata la più semplice.

Ma i job di SQL Server possono scrivere lo stato sull’application log?

Si. Vediamo come.

E’ sufficiente aprire la schermata delle proprietà del job di cui vogliamo controllare lo stato e spostarsi sull’impostazione Notifications. Si possono notare sulla destra della schermata tutte le tipologie di logging di cui è provvisto un job di SQL Server.

Tra tutte queste opzioni c’è quella che fa al caso nostro: Write to the Windows Application event log su cui possono essere salvati i vari stati di un job.

Una volta implementata questa opzione e avviato il job per una prova ecco che nell’Application log del sistema operativo comparirà lo stato del job.

Fatta questa piccola modifica qualsiasi prodotto che può leggere l’application log sarà in grado di sapere se un determinato job di SQL Server è fallito o meno. Inutile ricordavi che per job che vengono eseguiti molto spesso (magari anche ogni minuto) bisogna fare uno studio più approfondito per capire se e quanto l’application log viene riempito e se può essere un problema.

Posted in SQL+Server+2008 | Leave a Comment »

SQL Server Denali CTP 3 Product Guide

Posted by belthazor78 su 24 agosto 2011


Una bella e corposa guida sulla CTP3 di SQL Server Denali che “pesa” circa 450 MB. Il link per il download è il seguente: http://www.microsoft.com/download/en/details.aspx?id=27069

Il pacchetto comprenderà numerosi argomenti, link, whitepaper etc…etc… ed ecco un elenco di quello che si troverà:

14 Product Datasheets

    Denali Overview
    SQL Server High Availability Features
    Security and Compliance
    Managed Self-Service BI
    Reporting Services
    Analysis Services
    Predictive Analysis
    Data Quality Services
    Master Data Services
    Integration Services
    HP Microsoft Business Data Warehouse Appliance
    HP Microsoft Business Data Warehouse Appliance Poster
    Optimize SQL Server for Private Cloud poster
    Hyper-V Private Cloud

8 PowerPoint Presentations

    Denali Technical Overview
    Microsoft SQL Server: The Data and BI Platform for Today and Tomorrow
    For Partners – Exploring Opportunities with the Cloud-Ready Information Platform and SQL Server Code Name “Denali”
    Security Features Overview
    All Up Data Warehouse: From SMP to Parallel Data Warehouse
    Optimize SQL Server for Private Cloud Technical Presentation
    Introducing Microsoft SQL Server Developer Tools,Code Name “Juneau”: An Introduction to Doing Database Development in a Modern Way
    Best Practices for Building Custom Open Data Protocol (OData) Services with Windows Azure

5 Technical White Papers

    Denali Technical Overview
    Columnstore Indexes for Fast Data Warehouse Query Processing
    New Spatial Features in SQL Server
    Hyper-V Cloud Practice Builder Onboarding SQL Server Environments
    Hyper-V is the best virtualization solution for SQL Server

13 Hands-On Lab Preview Documents

    User Defined Server Roles
    Contained Databases in SQL Server Code Name Denali
    Exploring Project Crescent
    Migrating Crystal Reports to Microsoft SQL Server Reporting Services
    SharePoint 2010 Reporting Services
    SharePoint 2010 PerformancePoint Services
    Developing a Business Intelligence Semantic Model
    Analyzing and Reporting with the Excel 2010 Client
    Build Your First Report with SQL Azure Reporting
    Introduction to SQL Server Enterprise Information Management
    Using SQL Server Developer Tools Codename Juneau to Develop Your SQL Server Denali Database
    Distributed Replay in SQL Server Code Name Denali
    Multi-Server Management in SQL Server Code Name Denali

6 Click-Through Demonstrations

    AlwaysOn Availability Groups
    Reporting Services – Crescent Overview
    SQL Server Private Cloud – Resource Pooling
    SQL Server Private Cloud – Elasticity
    SQL Server Private Cloud – Self-Service Provisioning
    SQL Server Private Cloud – Control and Customize

13 Self-Running Demonstrations

    Contained Database Authentication and Default Schema for Groups
    User Defined Audit and Audit Filtering
    User Defined Server Roles
    Denali Security Instructions and Scripts for Recreating the Self-Running Demos Zip File
    Reporting Services – Crescent Overview
    Introduction to Enterprise Information Management (EIM)
    Demo 1 – Data Quality Services (DQS)
    Demo 2 – Using SSIS with DQS for Data Cleansing
    Demo 3 – Master Data Services (MDS) Add-in for Excel
    Demo 4 – Using SSIS with MDS for Lookups
    Demo 5 – Using Query Column Store
    Conclusion for EIM Demonstrations
    SQL Server Private Cloud – Resource Pooling
    SQL Server Private Cloud – Elasticity
    SQL Server Private Cloud – Self-Service Provisioning
    SQL Server Private Cloud – Control and Customize

26 Links to On-Line References
44 Links to On-Line Videos including 26 Presentations from North America TechEd 2011

Bhè che dire…buono studio 😀

Posted in SQL+Server+Denali | Contrassegnato da tag: | 2 Comments »

SQL Server Denali: SSMS miglioramento procedure restore

Posted by belthazor78 su 4 agosto 2011


Vediamo in questo piccolo post come è stata migliorata la procedura di restore dei database, in caso di un restore di tipo point-in-time, con una interfaccia ancora più intuitiva. E’ logico che eseguire tali procedure tramite codice tsql sarebbe meglio anche per capire i vari processi ma è altresì comodo avere un’interfaccia più user-friendly.

Supponiamo di avere un nostro piccolo database in recovery model FULL e con alcuni dati su una nostra tabella:

A questo punto facciamo un bel backup FULL:

Attendiamo qualche minuto ed effettuiamo anche un backup del tlog:

Dopo qualche altro minuto cancelliamo o meglio simuliamo una cancellazione non voluta da parte di un operatore:

Eseguiamo un altro backup del tlog:

Bene in questi semplici passaggi abbiamo descritto una probabile situazione: un backup full, una serie di backup dei tlog e delle operazioni fatte sul database.

A questo punto supponiamo di dover ripristinare la situazione poco prima della cancellazione dei dati; è logico che bisogna sapere in modo approssimato l’esatto periodo di tempo in cui il dato è stato modificato e/o cancellato e più sarà precisa l’indicazione minori saranno gli impatti sul database.

Scegliamo l’opzione di restore del database:

Di tutte le opzioni quello che ci può interessare è quel pulsante chiamato Timeline:

Come vedete è molto intuitiva la maschera che ci illustra tutta la storia dei backup del nostro database con colori che differiscono in base alla tipologia di backup; nel nostro caso dobbiamo scegliere di recuperare lo stato del database ad una certa ora.

Sarà sufficiente selezionare l’orario esatto e SQL Server provvederà a generare la procedura corretta.

E’ un pò come se avessimo scritto la seguente procedura:

USE [master]
BACKUP LOG [ExampleDB] TO  DISK = N’C:\Program Files\Microsoft SQL Server\MSSQL11.SQLSRVDENALI\MSSQL\Backup\ExampleDB_LogBackup_2011-08-01_13-48-02.bak’ WITH NOFORMAT, NOINIT,  NAME = N’ExampleDB_LogBackup_2011-08-01_13-48-02′, NOSKIP, NOREWIND, NOUNLOAD,  NORECOVERY ,  STATS = 5
RESTORE DATABASE [ExampleDB] FROM  DISK = N’C:\Program Files\Microsoft SQL Server\MSSQL11.SQLSRVDENALI\MSSQL\Backup\ExampleDB_LogBackup_2011-07-28_13-38-11.bak’ WITH  FILE = 1,  NORECOVERY,  NOUNLOAD,  STATS = 5
RESTORE LOG [ExampleDB] FROM  DISK = N’C:\Program Files\Microsoft SQL Server\MSSQL11.SQLSRVDENALI\MSSQL\Backup\ExampleDB_LogBackup_2011-07-28_13-38-11.bak’ WITH  FILE = 2,  NOUNLOAD,  STATS = 5,  STOPAT = N’2011-08-01T13:37:27′
GO

Come avete visto, però, da interfaccia ci sono bastati pochi click. Ricordatevi di controllare che non ci siano sessioni aperte oltre la vostra interfaccia altrimenti il restore potrebbe non essere eseguito.

Se tutto è stato configurato correttamente dopo pochi minuti il database risulterà essere ripristinato.

Possiamo effettuare un query per fare un piccolo test:

L’interfaccia di restore in SQL Server Denali è stata molto migliorata per aiutare sia gli esperti ma sopratutto chi, magari, si ritrova a dover eseguire un restore di SQL senza avere molta esperienza.

Brava Microsoft 😀

Posted in SQL+Server+Denali | 2 Comments »