SQLServerITA

SQL Server e non solo

  • luglio: 2011
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Blog Stats

    • 16,903 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 6 follower

Archive for luglio 2011

SQL Server Denali: LocalDB connessione…come fare?

Posted by belthazor78 su 25 luglio 2011


Nei post precedenti abbiamo visto un pò cosa sia questa nuova versione di SQL Server, LocalDB, e ora in questo post vediamo come poter innanzi tutto avviare tale versione e come effettuare dei collegamenti. Ricordo, infatti, che la LocalDB è un’istanza di SQL Server che appena installata risulta essere “spenta” così come verrà automaticamente disattivata dopo un tot di inutilizzo.

Quindi il primo passo è attivare un collegamento iniziale a LocalDB che ci permetterà, ad istanza avviata, di fare le nostre operazioni.

Per avviare una sessione di LocalDB sarà sufficiente anche una semplice connessione tramite un file UDL; creiamo quindi un piccolo file con estensione UDL per esempio sul nostro desktop:

Apriamo il file UDL e come provider scegliamo SQL Server Native Client 11.0

Spostiamoci sul tab Connection e immettiamo il testo (localdb)\v11.0 nella text box Select or enter a server name lasciando le altre impostazioni come da figura.

Facendo un semplice Test Connection, dopo pochi secondi, dovrebbe comparire il messaggio come da figura

Non appena la connessione andrà a buon fine in quel momento l’istanza di LocalDb sarà stata creata con successo al percorso riportato in figura (che potrà cambiare per i suoi dati random come il percorso dello User ma tutto il resto dovrebbe essere uguale).

Come vedete c’è tutto: i database di sistema, gli errorlog i file di trace etc… etc…

La stringa di connessione che si verrà a creare nel file UDL sarà del tutto simile alla seguente:

Provider=SQLNCLI11.1;Integrated Security=SSPI;Persist Security Info=False;User ID=””;Initial Catalog=””;
Data Source=(localdb)\v11.0;Initial File Name=””;Server SPN=””

Ora vediamo come sfruttare altre tipologie di accesso: per esempio vediamo come creare un sorgente ODBC di tipo User DSN. Avviare il programma di Data Sources (ODBC) dal pannello di controllo:

Selezionare il tab User DSN e cliccare sul pulsante Add:

Selezionare come driver per la connessione il SQL Server Native Client 11.0

Riempire i primi due campi a piacimento mentre nel campo Server immettere il valore (localdb)\v11.0 e cliccare su Next.

Scegliere la prima opzione e cliccare su Next

Volendo possiamo anche decidere se effettuare un attach di qualche altro database; cliccare sul pulsante Next per proseguire.

Verrà mostrata una maschera di riepilogo.

Cliccando sul pulsante Test Data Source se tutto è configurato correttamente dovrà tornare a video la seguente mascherina:

Ora vediamo come collegarsi al LocalDB dal SSMS: abbiamo due possibilità o tramite Linked Server oppure direttamente inserendo il nome dell’istanza nella maschera di login. Vediamo come.

Per usare un linked server è sufficiente, per esempio, aggiungere un link al collegamento ODBC creato in precedenza.

Dopo pochi secondi il linked-server verso il LocalDB dovrebbe funzionare senza alcun problema:

Effettuare un collegamento diretto all’istanza, invece, non sarà così intuitivo. SI potrebbe pensare di inserire la stringa (localdb)\v11.0 ma sembra non funzionare (non saprei il motivo per ora) e quindi bisogna usare un pò di astuzia. Se ricordate bene tra i file creati appena l’istanza LoclDB veniva avviata c’erano pure gli error.log…gli error.log contengono anche informazioni circa l’istanza e le porte su cui è in ascolto.

Proviamo ad aprire un error.log di un LocalDB:

Bhè c’è un dato molto interessante come potete constatare e cioè la stringa di connessione almeno al protocollo pipe:

2011-07-18 14:15:24.76 spid8s      SQL Trace ID 1 was started by login “sa”.
2011-07-18 14:15:24.76 spid8s      Server name is ‘PC800735\LOCALDB#5D9A6F0C’. This is an informational message only. No user action is required.
2011-07-18 14:15:24.77 spid11s     Server local connection provider is ready to accept connection on [ \\.\pipe\LOCALDB#5D9A6F0C\tsql\query ].

C’è anche quella di nomeserver\nomeistanza ma non mi ha funzionato correttamente; usando la stringa pipe, invece, tutto è andato a buon fine:

Come avete visto collegarsi ad un LocalDB è molto semplice e basta seguire alcuni accorgimenti che per ora ho trovato; magari in futuro sarà più “friendly” il collegamento ma per ora è più che sufficiente 😀

Posted in SQL+Server+Denali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SQL Server Denali: LocalDB installazione

Posted by belthazor78 su 21 luglio 2011


In un post precedente abbiamo parlato del nuovo LocalDB un nuovo piccolo database pensato per gli sviluppatori e per la sua semplicità di installazione senza troppe pretese (in termini di hardware e software).

Prima di tutto c’è da considerare che la versione LocalDB, come dicevamo in un post precedente, è presente e installabile tramite la versione Express di SQL Server Denali: durante l’installazione sarà possibile, infatti, installare sia la versione Express che LocalDB.

In questo post vedremo come installare un LocalDB e alcune piccole info.

Per scaricare la versione Express di Denali andare al link http://msdn.microsoft.com/en-us/evalcenter/hh230763 , proseguire aggiungendo qualche piccola informazione che Microsoft ci richiede e selezionare la versione di SQL Express Denali che fa al caso nostro:

Come potete notare non dobbiamo scegliere solo la versione a 32 o 64 BIT ma anche se vogliamo installare solo il Core oppure anche con i tools di gestione come il Management Studio. La differenza in termini di grandezza di file da scaricare è considerevole: dai soli 200MB per il Core fino agli oltre 600MB per quella completa. Dopo pochi secondi ci sarà la seguente maschera: cliccare sul pulsante verde Get Started Now per proseguire.

Il donwload è partito.

Una volta scaricato l’eseguibile avviamolo magari come amministratore del server/computer e partirà la classica estrazione dei file.

La prima maschera che ci comparirà a video sarà del tutto simile a quella seguente; cliccare sulla prima opzione “New SQL Server stand-alone…

Verranno avviati alcuni controlli preliminari del tutto simile all’installazione server di Denali.

Se tutto andrà a buon fine arriveremo a questa maschera dove è evidente la possibilità di installare sia la versione Express, scegliendo l’opzione Database Engine Services sia la versione LocalDB.

L’installazione della versione full con i tool di amministrazione avrà queste opzioni:

Al termine dell’installazione avremo un riassunto sulle varie operazioni e loro risultato.

Tramite il Discovery Report del programma di installazione possiamo verificare se l’istanza di LocalDB è stata installata correttamente sul nostro server/computer.

Per una maggiore verifica circa l’avvenuta installazione del LocalDB è anche possibile verificare la presenza della cartella 110\LocalDB\Binn sul nostro server/computer.

Per ora è tutto. In un prossimo post vedremo come avviare tale istanza e come poterla utilizzare con linked-server, ODBC e quant’altro.

Posted in SQL+Server+Denali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SQL Server Denali: LocalDB alcuni dettagli

Posted by belthazor78 su 19 luglio 2011


Eccomi per parlarvi di una novità che sarà introdotta con SQL Server Denali.

Ci sarà un nuova tipologia di versione di database chiamata LocalDB. La sua funzionalità sarà del tutto simile alla versione Express di SQL Server ma con il vantaggio di poterlo usare senza dover installare alcunchè visto che questo database girerà come processo e non come servizio offrendo, però, grande supporto agli sviluppatori.

Vediamo alcune caratteristiche di questo piccolo ma potente database:

  1. LocalDB userà lo stesso eseguibile sqlservr.exe come tutte le altre versioni di SQL Server
  2. Le applicazioni useranno glis tessi providers per connettersi al DB (ADO.NET, ODBC, PDO and others) e useranno lo stesso linguaggio T-SQL presente con SQL Express
  3. LocalDB potrà essere installato una sola volta su un server e tutte le applicazioni che ne chiederanno l’accesso useranno lo stesso DB
  4. LocalDB, come diceva prima, non creerà alcun servizio ma solo un processo che sarà avviato automaticamente appena verrà richiesta una connessione al DB. Dopo pochi minuti di inutilizzo, inoltre, il processo verrà terminato rilasciando le risorse occupate
  5. LocalDB supporterà, nella stringa di connessione, la proprietà AttachDbFileName

Per ora il LocalDB è  presente nella versione Express di SQL Server Denali ma per il futuro Microsoft sta pensando, giustamente, di rendere “scaricabile” tale versione con un suo specifico pacchetto.

Meglio specificare che il LocalDB non sarà un sostituto della versione Express ma un nuovo Database pensato esclusivamente per lo sviluppo mentre la versione Express continuerà ad esistere.

Maggiori info: http://blogs.msdn.com/b/sqlexpress/archive/2011/07/12/introducing-localdb-a-better-sql-express.aspx

Nei post futuri vi parlerò di come installare questo database e alcune piccole info su come effettuare un collegamento a tale database.

Posted in SQL+Server+Denali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Differenze SQL Server Compact, SQL Server Express 2008 R2 e LocalDB

Posted by belthazor78 su 18 luglio 2011


Ho trovato un link molto interessante che elenca le differenze tra le versioni free di SQL Server che cominciano ad essere tante 😀

Ottima, quindi, l’idea di avere una piccola griglia con tutti i pregi e difetti delle varie versioni compresa la LocalDB che è la nuova versione free di SQL Server introdotta con Denali e che vi spiegherò successivamente in un post per vederne l’installazione  e l’utilizzo.

Ecco il link http://erikej.blogspot.com/2011/01/comparison-of-sql-server-compact-4-and.html

 

Posted in SQL+Server+Denali | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

SQL Server code-named “Denali” CTP 3 samples

Posted by belthazor78 su 15 luglio 2011


Tutti i database di esempio per SQL Server Denali CTP3 suddivisi per categorie con un’accurato readme che vi aiuterà a capire non solo cosa scaricherete ma anche come installare i vari “samples” in modo corretto.

Ecco il link: http://social.technet.microsoft.com/wiki/contents/articles/sql-server-samples-readme.aspx

Posted in SQL+Server+Denali | Leave a Comment »

SQL Server Code Name “Denali” CTP3 and SQL Server 2008 R2 SP1

Posted by belthazor78 su 15 luglio 2011


Disponibili la CTP3 di SQL Server Denali e la SP1 di SQL Server 2008 R2. Importante la CTP3 che introduce delle novità descritte nel link.

Link: http://blogs.technet.com/b/dataplatforminsider/archive/2011/07/11/sql-server-code-name-denali-ctp3-is-here.aspx

Posted in SQL+Server+Denali | Leave a Comment »

SQL Azure: aggiornamenti importanti a Luglio

Posted by belthazor78 su 13 luglio 2011


Secondo quanto riportato al link http://blogs.msdn.com/b/windowsazure/archive/2011/07/13/announcing-sql-azure-july-2011-service-release.aspx a Luglio verranno apportati importanti aggiornamenti al motore di SQL Azure per avere una piattaforma solida tra SQL Azure e il prossimo SQL Server Denali.

Nel link consigliano vivamente di aggiornare il proprio Management Studio con le relative Service Pack o CU perchè, una volta aggiornato il motore di SQL Azure, potreste riscontrare degli errori di connettività.

Posted in SQL+Server+Denali | Leave a Comment »

SQL Azure: connessione da Excel 2010

Posted by belthazor78 su 4 luglio 2011


Vediamo quanto possa essere facile attivare un collegamento tra Excel 2010 e una sorgente dati che si trova su SQL Azure.

Innanzi tutto apriamo Excel e posizioniamoci sul tab Data; da qui scegliere l’opzione “From Other Sources” e indicare “From SQL Server

Immediatamente ci compariranno le informazioni relative alla connessione verso una sorgente dati SQL Server; immmettere i valori corretti e al termine cliccare sul pulsante NEXT.

Attivata la connessione, ci verrà richiesto quale database ci interessa e quali tabelle interrogare i cui dati dovranno finire sul foglio Excel. Scelto il database e la/le tabelle cliccare su NEXT.

Alcune piccole informazioni riguardo al file di connessione che verrà creato e che potrà essere ri-utilizzato. Cliccare su FINISH per proseguire.

Ci verrà richiesto anche come si vorranno vedere i dati una volta importati e il loro formato.

Prima di procedere al download dei dati da Azure ci verranno richiesti nuovamente i parametri per collegarsi ad Azure. Al termine cliccare su OK per iniziare il download.

Dopo pochi secondi ecco comparire i nostri dati sul foglio Excel.

Come avete visto collegare un foglio Excel ad una sorgente dati SQL Azure è del tutto semplice e abbastanza intuitivo 😀

Posted in SQL+Azure | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SQL Server: impostazioni AWE su un 64bit

Posted by belthazor78 su 4 luglio 2011


Sappiamo quanto è utile l’impostazione AWE per SQL Server su un sistema operativo a 32bit con più di 4GB di RAM (anche se ormai non condivido più sistemi operativi a 32bit con tonnellate di GB di RAM). Ma arriviamo alla domanda: ma su un sistema a 64bit con un SQL Server a 32bit o 64bit dobbiamo attivarla? E’ necessario?

Bhè per la versione a 64bit è inutile non serve; con la versione a 32 non possiamo proprio perchè no è permesso dal sistema operativo (AWE non è necessario e non può essere configurato con sistemi operativi a 64 bit. –>http://technet.microsoft.com/it-it/library/ms190731(SQL.90).aspx).

In sostanza mettiamo l’anima in pace perchè un SQL Server a 32 bit installato su un 64bit non potrà vedere più di 4gb di RAM…altro motivo per installare un SQL Server a 64bit evitando zozzerie 😀

Posted in SQL+Server, SQL+Server+2008 | Leave a Comment »

SQL Server: MAXDOP pro e contro

Posted by belthazor78 su 2 luglio 2011


Ne avevo già parlato tempo fa su cosa è il MAXDOP e quali potrebbero essere le sue impostazioni ideali per SQL Server. Ho trovato un altro piccolo post che aggiunge ulteriori info su MAXDOP e sul discorso di CPU/CORE che spesso creano confusione.

Ecco il link: http://blogs.msdn.com/b/cindygross/archive/2011/01/28/the-ins-and-outs-of-maxdop.aspx

Posted in SQL+Server, SQL+Server+2005, SQL+Server+2008 | Leave a Comment »