SQLServerITA

SQL Server e non solo

  • marzo: 2011
    L M M G V S D
    « Feb   Apr »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Blog Stats

    • 16,159 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 6 follower

Azure: errore SQL Server Express

Posted by belthazor78 su 1 marzo 2011


Può capitare, una volta creata una piccola applicazione Azure su Visual Studio 2010 di ricevere, in fase di RUN dell’applicazione il seguente messaggio di errore:

“Windows Azure Tools: Failed to initialize the Development Storage service. Unable to start Development Storage. Failed to start Development Storage: the SQL Server instance ‘localhost\SQLExpress’ could not be found. Please configure the SQL Server instance for Development torage using the ‘DSInit’ utility in the Windows Azure SDK.”

La soluzione è molto semplice; in pratica per eseguire in locale in debug un’applicazione Azure è necessaria una istanza SQL Express o di altre versioni. Nel caso dell’errore si tratta di un computer che non ha una istanza SQL Express ma una Developer SQL Server 2008. Come fare per dire a Visual Studio di utilizzare quell’istanza di SQL senza andare a cercare quella Express?

Aprire il Windows Azure SDK Command Prompt che si trova nella cartellina Windows Azure SDK v.1.3

Ora ci sono due comandi da eseguire che dipendono se abbiamo una istanza di tipo DEFAULT o NAMED. In caso di istanza DEFAULT bisognerà scrivere

DSInit /sqlInstance:. /forceCreate

In caso di NAMED bisognerà, invece, scrivere:

DSInit /sqlInstance:MyNamedInstance

Ecco un esempio del comando eseguito con successo:

Vediamo cosa è successo alla nostra istanza di SQL Server 2008.

Bhè è stato creato un semplice database, chiamato DevelopmentStorageDb20090919, che servirà a Visual Studio per permetterci di eseguire in locale un’applicazione Azure. Il database risulta creato in FULL Recovery Model e quindi consiglio il settaggio a SIMPLE onde evitare che il DB cresca in modo incontrollato.

Ora la nostra applicazione Azure dovrebbe partire senza alcun problema confortati da avvisi rassicuranti sulla tray-bar:

E successivamente anche da una verifica sul nostro Browser:

Bene…problema risolto😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: